Pulizie di primavera

Posted by on Apr 6, 2010 in Gli Articoli di Ispirazione, Azione e Passione | 4 comments

Con l’arrivo della primavera, tutta la natura si risveglia di mille colori e profumi, e per tutti noi è tempo di lasciare andare il grigiore delle corte giornate invernali per andare finalmente incontro alle belle giornate e al caldo che l’estate porta con sé.

Ed è così che in primavera ci aspetta anche il tanto spesso temuto, ma consueto, cambio degli armadi. Molti infatti lo rinvierebbero volentieri, poiché considerano questa azione non solo fisicamente, ma anche mentalmente, pesante. Quali sono le domande che vi fate più spesso mentre svuotate gli armadi nei cambi di stagione? “Che cosa ne farò di questo vestito? Da quanto tempo non indosso questi pantaloni? Porterò questa giacca anche l’anno prossimo? Questo vestito che mi piaceva così tanto l’anno scorso andrà anche quest’estate?”…

Le case piene di oggetti inutilizzati così come gli armadi pieni di vecchi vestiti, sono sinonimo anche di una mente piena.

Sono tutte domande sicuramente utili che vi aiutano a decidere cosa tenere e cosa invece regalare o donare ad altri.

E allora perché se siamo in grado di fare questa semplice operazione quando riordiniamo il nostro guardaroba, non siamo in grado di farlo per tutte quelle aree della nostra vita che richiederebbero altrettanta dedizione ed impegno?

Lo stesso accade quando rassettate con cura una stanza: non raccogliete ed esaminate forse ogni oggetto? Alcuni li guardate con amore, li spolverate o li lucidate per dar loro una nuova bellezza. Vi annotate che altri, invece, hanno bisogno di essere sistemati o riparati. Le cose che non vi servono più le gettate e vi liberate di tutti gli oggetti inutili.

Come suggerisce Louise Hay, potete pensare che ogni armadio o stanza che state pulendo o riordinando, altro non è che un’area della vostra “casa mentale”.

Provate a fare questo semplice esercizio: mentre riordinate cassetti, armadi o pulite la vostra casa, pensate che state automaticamente anche facendo pulizia all’interno della vostra “casa mentale”: esaminate le vostre convinzioni, decidete quali volete tenere e di quali, invece, desiderate liberarvi. Lasciate andare vecchie convinzioni limitanti con la stessa facilità con la quale gettereste gli avanzi dopo il pasto: abbandonate tutti quei pensieri che non vi servono più! Fatelo ora, non aspettate la prossima stagione, la prossima relazione, oppure di cominciare un nuovo lavoro: ricordate che il punto di potere è sempre nel momento presente!

Liberate i vostri armadi e togliete tutto quello che non avete indossato negli ultimi 6 mesi, disfatevi di mobili ingombranti o che non vi piacciono più. Le case piene di oggetti inutilizzati, così come gli armadi pieni di vecchi vestiti, sono sinonimo anche di una mente piena.

L’Universo ama i gesti simbolici: mentre riordinate e pulite, dite a voi stessi:

Sto pulendo gli armadi della mia mente.

Imparate a dare nuovi significati a ciò che fate: liberatevi di ciò che non vi è più utile o che non vi piace. Solo così potrete creare lo spazio per il nuovo nella vostra vita!

Io sono in grado di portare ordine fuori e dentro di me. La Vita mi sostiene ed io sono sempre al sicuro!

 

4 Comments

  1. Svuotare gli armadi alla ricerca di quello che serve e di quello che è utile è una bellissima metafora per ricordarci di fermarci e scegliere i nostri pensieri con cura a seconda del loro uso e della loro funzione!
    Bel post grazie.

  2. Grande idea quella che hai messo a nostra disposizione, è vero facciamo sempre le pulizie di primavera, di Pasqua, dopo le ferie, prima di Natale, quante cose sono ferme nella nostra mente da anni ed anni, ogni giorno fare un piccolo intervento sostituendo un pensiero negativo con uno positivo ci rimette a nuova vita sicuramente. Brava la mia Eri …….grazie

  3. Molto utile pulire tutti i nostri armadi, liberatorio, direi!!!!
    Grazie

  4. Grazie!!!! in primavera ci vuole!!!
    un abbraccio:-)

Lascia un commento