Il metodo Louise Hay e le affermazioni (Prima parte)

Posted by on Ago 8, 2011 in Gli Articoli di Ispirazione, Azione e Passione | 20 comments

Le affermazioni e il metodo Louise HayHo cominciato a leggere i libri di Louise Hay quando avevo solo 16 anni. Ricordo che, nonostante la mia giovane età, rimasi fortemente colpita dalle sue parole: l’idea che ciò che pensiamo e crediamo nella nostra vita ritorna sempre a noi sotto forma di esperienza, mi sembrò a dir poco illuminante. Senza contare il fatto che attraverso i nostri pensieri possiamo addirittura influire sul nostro corpo creando uno stato di benessere (o di malessere): oggi anche la medicina tradizionale ha ammesso e confermato tutto ciò, ma negli anni ’80 (il libro Puoi guarire la tua vita di Louise Hay risale al 1984) quelle idee erano considerate a dir poco rivoluzionarie.

Gli insegnamenti di Louise Hay mi hanno aiutato ad amarmi e ad accettarmi incondizionatamente, soprattutto nei momenti meno facili della mia vita. Ho imparato a fare pace con le parti di me che non mi piacevano e ad essere responsabile non solo dei miei pensieri, ma anche delle esperienze che vivevo. Questo non significa certo che la mia vita oggi sia perfetta, ne’ che vada sempre tutto bene: ho però una forte consapevolezza, quella che posso sempre scegliere cosa pensare e come comportarmi e, questo, continua a fare una notevole differenza nella qualità della vita che vivo!

Ho sempre trovato le sue tecniche così semplici eppure sempre così efficaci che, negli anni, ho voluto intraprendere un percorso di crescita personale e di formazione che mi ha portato a diventare anche Insegnante certificata Louise Hay: sono così felice ed onorata di poter continuare a diffondere le sue tecniche anche perché, nonostante gli anni passati, rimangono sempre attuali e, nella loro semplicità, davvero innovative! Sono infatti trascorsi 25 anni dalla pubblicazione in italiano del suo libro Puoi guarire la tua vita (uscito quest’anno in edizione speciale per Armenia Editore), eppure la sua popolarità continua a crescere e i suoi libri sono sempre tra i più venduti tra quelli di auto-aiuto.

Cominciamo a parlare un po’ dell’uso delle affermazioni: una delle tecniche che lei stessa ha creato e divulgato.

Che cos’è un’affermazione e a che cosa serve? Un’affermazione è qualcosa che diciamo e che ci serve per creare nella nostra vita ciò che desideriamo o per modificare qualcosa che non ci piace. Vi siete mai fermati a riflettere sulla quantità di pensieri che la nostra mente produce ogni giorno? Beh… in effetti è nella sua natura pensare: la mente produce pensieri ed è normale che ciò accada! Ma perché è così importante diventare consapevoli dei nostri pensieri e, soprattutto, delle nostre credenze? Semplice: perché ciò che crediamo influenza la nostra percezione della realtà!

Vediamo un po’ allora quando un pensiero diventa credenza? Un pensiero è qualsiasi idea ci passi per la testa, mentre una credenza è un pensiero a cui abbiamo detto ripetutamente ‘SI.. sì è esattamente così!’ e l’abbiamo fatto così tante volte da aver creato qualcosa che per noi è sempre vero e che condiziona il modo in cui noi percepiamo la realtà. Vi faccio un esempio: se nella vostra vita avete avuto più partner che si assomigliavano caratterialmente tra di loro, avrete probabilmente cominciato a pensare qualcosa tipo ‘gli uomini sono tutti uguali (o le donne sono tutte uguali)‘. All’inizio può essere stato un semplice pensiero che però ha cominciato a creare la vostra realtà perché gli uomini (o le donne) che incontravate erano davvero tutti uguali (o tutte uguali): o almeno questa era la vostra percezione. Ed ecco che avete cominciato a trovare nella ‘realtà’ la conferma del vostro pensiero e ogni volta che ciò succedeva avete cominciato a dire ‘SI.. sì è esattamente così… gli uomini (o le donne) sono davvero tutti/e uguali!’. Più avete detto SI a quel pensiero, più questo si è trasformato in credenza e avete cominciato a filtrare sempre di più la vostra realtà con quella credenza… e indovinate un po che tipo di uomini (o donne) catturavano la vostra attenzione?

Perché, dunque, abbiamo bisogno di fare un check di qualità sulle nostre credenze? Perché quando queste ci fanno vivere al di sotto delle nostre potenzialità condizionando negativamente la nostra vita, abbiamo bisogno di cambiarle. Come? Usando le affermazioni appunto!

Ci sono affermazioni che vanno bene per tutti e che possono riguardare varie aree della nostra vita come per esempio:

  • Mi amo e mi accetto esattamente così come sono.
  • Nella mia Vita va tutto bene e io sono al sicuro.
  • Il mio corpo è sano e pieno di energia.
  • Sono circondato/a da persone che mi amano e mi rispettano.
  • La Vita mi ama e si prende cura di me.
  • Vivo esperienze meravigliose e sono grato/a per tutto quello che ho.
  • Tutto ciò di cui ho bisogno, mi viene dato.
  • La Vita è una gioia e i miei bisogni vengono soddisfatti.
  • Sono guidato/a dal divino e protetto/a in ogni istante.

Oltre a queste (e molte altre che potete trovare nei libri di Louise Hay) potete divertirvi a creare le vostre personali affermazioni. Creare le affermazioni partendo dalle nostre convinzioni limitanti è un lavoro molto utile e davvero potente! Nella seconda parte di questo post scopriremo come farlo e parleremo anche della vera Legge dell’Attrazione perché, complice una buona parte della New Age, c’è davvero molta confusione in proposito…

Volete approfondire l’argomento? Bene, allora vi aspetto nel mio prossimo articolo!

20 Comments

  1. NON SO CHE DIRE RIMANGO SENZA PAROLE, VA BENE UN SEMPLICE GRAZIE? <3

  2. Sono molto felice di essere un’insegnante Louise Hay e portare la sua filosofia a tutte quelle persone che vogliono migliorare la propria vita. Con infinito amore e tanta gratitudine. Bellissima pubblicazione.

  3. Ho letto i libri di Louise 5 anni fa circa,li trovai molto interessanti,validi,mapoi non riuscivo ad applicare quello che lei diceva nonostante la semplicità
    Oggi,a distanza di anni,senza quasi rendermene conto ho cominciato a fare quello che descrivi:costruire le mie affermazioni partendo dai miei limiti.Ho cominciato letteralmente ad osservare i mie comportamenti,le mie convinzioni circa alcune aree della mia vita e pian piano l’affermazione,la convinzione “diversa”,nasceva nella mia mente.E’come se fossero le nostre stesse convinzioni limitanti a generare la nuova convinzione, o come se la nuova convinzione si autogenerasse

    • Ciao Germana eh si… a volte c’è bisogno di tempo per ‘familiarizzare’ con le affermazioni e approfondire questa tecnica! Come dico semore è un processo in continuo divenire che viene perfezionato con il tempo e la pratica costante. Complimenti quindi per l’impegno e la perseveranza che hai dimostrato nel tempo :-) Buona continuazione e un abbraccio! Erica

  4. ….. Grazie le tue parole mi danno speranza!!!!! Mi aiutano ad affrontare le giornate!!!!!!!!!!

    Claudia

    • Prego Claudia! Allora ti aspetto ancora su questo Blog per continuare ad attingervi speranza e positività…. :-) Un abbraccio! Erica

  5. Grazie <3

  6. :-) prego Nadia… un abbraccio!!!

  7. aspetto con ansia la seconda parte Bellissima ciao ciao

  8. Bellissimo!!! <3

  9. É proprio vero ciò che dici Silvia!!! ❤ Grazie per aver condiviso qui con noi il tuo pensiero…

  10. Ho acquistato il testo, che è molto interessante. Mi ha aperto gli occhi di fronte ad una realtà: siamo noi responsabili di tutto ciò che ci accade nella vita e possiamo cambiare in ogni momento, scegliendo di vivere ogni attimo dell’esistenza nel miglior modo possibile, perchè in ciascuno di noi c’è una scintilla divina! Grazie, Louise! <3

  11. Stupendo nn vedo l’ora di leggere il libro,e sono felice di aver trovato queste meravigliose parole!!!! Anch’io voglio amarmi di più,accettarmi x come sono essere felice e vivere in abbondanza con me stessa! Grazie Erika <3

    • Grazie a te Alexandra per leggermi e per voler portare nella tua vita ciò di cui scrivo e che insegno! Un abbraccio di cuore.

  12. Semplicemente….meraviglioso……:-))

    • Grazie Marika sono contenta che l’articolo ti sia piaciuto!!! Un abbraccio.

Lascia un commento