Il legame mente-corpo: quando il corpo comunica attraverso la malattia.

Posted by on Ott 6, 2010 in Gli Articoli di Ispirazione, Azione e Passione | 33 comments

Il nostro corpo è lo specchio dei nostri pensieri e delle nostre convinzioni. Ci diamo il permesso di ascoltarlo? Pensiamo mai che voglia comunicarci qualcosa? Se sì, sappiamo che cosa vuole dirci?

Il corpo è il tempio della nostra anima.

Se partiamo dal presupposto che ogni cellula del nostro corpo risponde ad ogni singolo pensiero e parola che pronunciamo, allora abbiamo capito quanto sia potente il legame mente-corpo e come ogni ‘malattia’ abbia un suo preciso ‘significato’. Spesso infatti, la malattia è il modo attraverso il quale il corpo si fa sentire, attraverso il quale comunica con noi. Vediamo qui di seguito alcuni esempi…

Il MAL DI TESTA sorge quando un individuo nega il proprio valore. La prossima volta che soffrite di mal di testa, fermatevi e chiedetevi come e dove vi siete giudicati in modo sfavorevole. Perdonatevi e lasciate andare.

La GOLA simboleggia la nostra capacità di ‘parlare a favore’ di noi stessi, di ‘chiedere ciò che vogliamo’, di asserire ‘io sono’. Quando abbiamo problemi con la gola significa, si solito, che non ci sentiamo in diritto di affermare queste cose e che ci sentiamo inadeguati nel difenderci. La gola irritata o infiammata è sintomo di rabbia repressa; se accompagnata da raffreddore, allora c’è anche confusione mentale.

La SCHIENA rappresenta il nostro sistema di sostegno. Di solito i problemi alla schiena rivelano la sensazione di non essere appoggiati ed approvati. La parte superiore della schiena è coinvolta nella mancanza di appoggio emozionale, tipico di chi dice ‘mia moglie/mio marito/il mio datore di lavoro/… non mi capisce o non mi appoggia’. La parte media della schiena ha a che fare con il senso di colpa e simbolizza tutto ciò che è alle vostre spalle. Avete paura di affrontare il vostro passato o state nascondendo qualcosa proprio lì dietro? Provare dolore alla parte lombare, invece, indica la paura nei confronti del denaro o della sua mancanza.

I POLMONI rappresentano la nostra capacità di assorbire ed emettere vita! Generalmente i problemi ai polmoni rivelano la paura di ricevere, o forse, la sensazione di non avere il diritto di godere la vita pienamente.

Lo STOMACO digerisce tutte le nuove idee ed esperienze. Cosa non puoi proprio digerire? Che cosa ti rimane sullo stomaco?

Il DOLORE, di ogni sorta, indica senso di colpa. Il senso di colpa cerca sempre la punizione, che corrisponde alla sofferenza.

Chi di voi conosce Louise Hay sa che è guarita da un cancro senza l’intervento dei medici, quando la medicina tradizionale le aveva dato solo sei mesi di vita. E ci è riuscita grazie ad un profondo lavoro su di sé e sui propri pensieri (potete leggere la sua storia nel suo primo libro ‘Puoi guarire la tua vita’ Ed. Armenia). Lei è stata una pioniera in questo campo, sostenendo l’importanza del legame mente-corpo (a questo proposito vi consiglio anche i libri della biologa Candance Pert, per esempio ‘Molecole di emozioni’, oppure ‘Perché la mente guarisce’ di Joan e Miroslav Borysenko, o ancora ‘Guarire’ di Martin Brofman).

A volte ci rendiamo conto del nostro corpo solo quando stiamo male o quando è dolorante. Vi è mai successo?

Il corpo è il tempio della nostra anima, e per questo siamo tenuti a prendercene cura!

Personalmente, ho ri-scoperto il mio corpo quando ho cominciato a praticare lo Yoga qualche anno fa. Trovo questa disciplina un ottimo strumento per entrare in contatto non solo con il proprio corpo, ma anche con il proprio sè più profondo! Attraverso le varie asana e la respirazione, la consapevolezza si espande mentre il corpo si tonifica e si allunga. Anche il respiro, infatti, è un ottimo modo per entrare in contatto con il nostro corpo: quando inspiriamo ed espandiamo i polmoni, portiamo dentro la Vita, l’ossigeno e l’energia di cui abbiamo bisogno. Quando espiriamo lasciamo andare lo stress, le tensioni e la stanchezza. Molti studi scientifici hanno ormai dimostrato che anche solo 5 minuti di meditazione al giorno concentrandosi semplicemente sul respiro che entra ed esce dalle narici, può esserci di grande aiuto ed è un toccasana per tutto l’organismo. Potete anche usare una affermazione positiva come mantra e ripetervela mentalmente ogni volta che inspirate ed espirate.

Ci sono molti modi di prenderci cura del nostro corpo come per esempio meditare con regolarità, fare attività fisica, mangiare sano, limitare il consumo di zuccheri, …

Qual è il vostro?

Potete approfondire i significati delle malattie in ‘Guarisci il tuo corpo’ di Louise Hay: è un pratico cofanetto che contiene un libro dove vengono descritti gli schemi mentali di ogni malattia accompagnati da utili affermazioni positive con cui lavorare, oltre ad un CD con una meditazione guidata sulla guarigione. Oppure scrivetemi!

Buona lettura!

 

33 Comments

  1. Ciao io soffro di ansia da poco sono stata poco bene dopo una discussione con mio fratello persona molto importante… o iniziato ad avere mal di testa più k altro fastidi alla testa… sono stata dal medico cinque volte il mio medico mi a sempre dato la solita risposta k tutta colpa dell ansia e stress io o male al braccio schiena e pesantezza alla testa se tocco dietro la testa la vute o sposso i capelli mi fa male ora molto di meno ma sono tutti i sintomi che vanno e vengono nn sono fissi e certe volte senzazione di sbandamento e battuto volocizato io o fatto le mie ultime analisi tra anni fa perche ero incinta tutto apposto possibile che o ansia porto tutto questo ??

    • A volte l’ansia si può manifestare a livello fisico con sintomi simili a quelli che hai descritto. Cerca di fare qualche esercizio durante il giorno per liberare la mente e rilassare il corpo (soprattutto collo e spalle). Puoi iniziare con un esercizio semplicissimo: chiudi gli occhi e porta semplicemente l’attenzione al tuo respiro. Inspira ed espira lentamente e immagina attraverso le espirazioni di buttare fuori qualsiasi tensione e preoccupazione. Ti consiglio, se vuoi approfondire il tema del rapporto Corpo-Mente (quindi come le emozioni possono influire sullo stato di benessere o malessere del corpo), di leggere questi libri di Louise Hay “Puoi guarire la tua Vita”, “Guarisci il tuo corpo” e “Guarisci te stesso”: potrai imparare un sacco di cose sull’argomento e fare anche degli esercizi molto utili. Buona lettura!

  2. Ciao, sono un caso complesso,sono consapevole che c’è chi sta peggio di me,ma vorrei chiederti, soffrendo di ipotiroidismo,fibromialgia,endometriosi,sto malissimo dall’età di 13 anni quando ho il ciclo che odio, ho avuto 14 internventi alle ginocchia e 1 alla schiena, ho dolori in tutto il corpo,fiacca,stanchezza cronica, a parte eutirox e cimbalta,e sporadicamente voltaren, come posso curarmi per stare meglio ? sono iperattiva,sportiva,lavoratrice,eisigente ed eclettica, 43 anni.
    Grazie mille e complimenti.Buon lavoro e buona giornata.
    Marcella

  3. Per la timidezza? puoi dirmi qualcosa?

    • Ciao Dany, scusami il ritardo con cui ti rispondo… Quello che posso dirti con certezza è che la timidezza non è assolutamente una malattia! :-) Quando diciamo “sono timido” ci diamo un’etichetta, definiamo noi stessi legando il nostro essere a ciò che facciamo (magari parliamo poco, interagiamo con gli altri a fatica, non esprimiamo apertamente ciò che sentiamo o ciò che crediamo per esempio). Che cos’è esattamente per te la timidezza? Come la vivi? Che cosa vorresti imparare a fare (o a smettere di fare)? Rispondere prima a queste domande potrebbe esserti di aiuto e potresti scoprire qualcosa di molto prezioso su di te…. Fammi sapere!
      Intanto di saluto caramente…

  4. Ciao Erica,
    sono appassionata anch’io di Louise Hay (ed altri autori come Esther & Jerry Hicks, Gregg Braden, ecc.) e la seguo da alcuni anni. Inizialmente cercavo su internet audio o visualizzazioni e ce ne erano proprio pochi.
    Grazie ai suoi libri ho creato degli audio con le affermazioni citate (Puoi guarire la tua vita) perché lo trovo un buon metodo da seguire (quando si deve combattere la pigrizia). Così ho deciso di metterli a disposizione di chi vuole lavorare su se stesso ed ho caricato questi audio su youtube.


    E questo è il link del mio canale http://www.youtube.com/user/videoabbondanzaa?feat

    Augurandomi di aver fatto cosa gradita, ti saluto cordialmente.
    Nunzia

    • Grazie Nunzia per il tuo pensiero! Un caro saluto e a presto :-) Erica

  5. grazie per le tue parole chiare ,anche se nella vita non e' proprio sempre cosi' . E' da tempo che cerco di risolvere un conflitto che mi stressa sul posto di lavoro ma a volte mi sento come una mosca che piu'cerca una via di uscita e piu' si ritrova a sbattere contro un vetro. Ho spesso dolori alla schiena specialmente lombari . Hai qualche suggerimento per me ? te ne sarei molto grata .

    • Ciao Tiziana, a volte è proprio quando più vogliamo trovare una soluzione, che meno siamo in grado di trovarla e finiamo come quella mosca che si ritrova a sbattere contro un vetro! Spesso succede che la troviamo solo quando impariamo a 'lasciare andare' quel problema o quel conflitto che stiamo vivendo e iniziamo a guardarlo dall'esterno con più distacco, quando ci affidiamo alla Vita e smettiamo di voler a tutti i corsi trovare una soluzione con i nostri tempi e secondo le nostre modalità. La schiena, secondo il Metodo Louise Hay, indica proprio il sostegno della Vita (quanto ci sentiamo sostenuti ed appoggiati? in generale ci fidiamo e confidiamo nella Vita oppure no?) e anche il nostro rapporto con il denaro (non importa quanto denaro possediamo ma il rapporto che abbiamo con i soldi.. cosa crediamo a proposito del denaro e della ricchezza?). Un abbraccio e a presto! Erica

  6. Ciao trovo molto interessante questo argomento e quindi vorrei chiederti cosa significare avere molto cellulite. Grazie infinite. ele

    • Ciao Ele ti riporto quanto dice Louise Hay sulla cellulite: ira e autopunizione accumulate. Lavora con questa affermazione: PERDONO GLI ALTRI. PERDONO ME STESSA. SONO LIBERA DI AMARE E DI GODERE LA VITA. Un abbraccio! Erica

  7. Scusa invece volevo chiedere da un po' di tempo soffro di ipertensione… cosa significa e cosa posso fare? Che affermazione sarebbero utili per me? grazie mille ciao Donatella

    • Ciao Donatella, Louise Hay distingue tra alta pressione (causa probabile: mancata soluzione di un problema emotivo esistente da tempo. Affermazione da usare: MI LIBERO DEL PASSATO CON GIOIA. SONO IN PACE) e bassa pressione (causa probabile: carenza affettiva durante l'infanzia. Disfattismo. Reazione tipo: "A che serve? Tanto non funzionerà". Affermazione da usare: SCELGO ORA DI VIVERE NEL PRESENTE SEMPRE GIOIOSO. LA MIA VITA E' UNA GIOIA). Un caro saluto, Erica

  8. Cara erica mi interessa molto questo argomento anche se non lo ho ancora letto ma ho letto jean-jacques crèvecoeur gli ultimi5 anni ho passato brutti momenti con la tiroide

    • Ciao Lorena sì questo argomento è sempre molto interessante! Sai che cosa dice Louise Hay sulla tiroide? Secondo il suo libro Guarisci il tuo corpo, la causa probabile è l'umiliazione. Reazione tipo "Non riesco mai a fare quello che voglio. Quando verrà il tuo turno?". Non so se questo possa avere un senso per te… Se vuoi, l'affermazione che Louise hay consiglia di ripetersi è "Supero i vecchi limiti. Adesso permetto a me stessa di esprimermi liberamente e in maniera creativa". Un affettuoso saluto e grazie per avermi scritto!

  9. che dire del cancro al seno? ciao

    • Ciao Claudia, scusa il ritardo con cui ti rispondo. Il cancro indica sempre una ferita profonda e un risentimento di vecchia data covato così a lungo da corrodere addirittura il nostro corpo. Spesso il cancro al seno è anche tipico delle donne che non sanno dire mai di NO. Louise Hay consiglia di lavorare con la seguente affermazione: "Perdono e mi libero affettuosamente di tutto il passato. Scelgo di riempire il mio mondo di gioia. Mi amo e mi approvo." Un abbraccio e grazie per avermi scritto!

  10. Grazie agli esercizi di Louise Hay unito a un profondo lavoro interiore sto affrontando e spero superando i miei attacchi di panico..:-)))

    • Bravissima Caterina!! Ti auguro il meglio :-) Un abbraccio e a presto…

  11. Ciao a tutti …vorrei sapere come affrontare un problema congenito…come fare oltre al fatto di sapere che ho scelto questa strada per migliorarmi in questa vita….ma come fare per far cadere lo schema mentale che mi sono portata con me come bagaglio dalla nascita. Grazie

    • Credo che la nuova cornice che hai messo "ho scelto questa strada per migliorarmi in questa vita" sia già un'ottimo modo per cambiare lo schema mentale del tuo problema congenito. Chiedersi "COSA C'E' qui PER me?'" invece di "PERCHE' è successo A me?" ci da la possibilità di apprendere a dare nuovi significati a ciò che ci succede e a lavorare attivamente per migliorare la qualità della nostra vita, qualunque siano le condizioni (fisiche, emotive, … ) in cui ci troviamo. Ognuno di noi è qui su questa Terra per imparare la sua 'lezione' e diventare Esseri Umani migliori. Quello che puoi fare è, dunque, continuare la strada che hai intrapreso e fare del tuo meglio per imparare la tua 'lezione'! Un caro saluto…

  12. Quando invece ci sono problemi di reflusso? che significa? come fare? Grazie :) Deborah

    • Ciao Deborah esplicitamente il reflusso non viene citato da Louise Hay. Mi viene da chiederti: c’è forse qualche esperienza che vivi nella vita che “mandi giù”, ma che non digerisci? Che ti crea pesantezza? Che ti “ritorna su”? Spero che queste domande possano aiutarti a rifletterci un po’…
      Un abbraccio.

  13. Da 32 anni ho un nodulo tiroideo che non mi ha mai dato fastidio ora mi è stato riscontrato un ipertiroidismo e i medici propongono la soluzione chirurgica. Io ne ho il terrore e voglio provare altre vie. Nella mia strada è apparsa Louise Hay e con attenzione seguo le sue indicazioni. Sono sulla via giusta? Mi sarà possibile avere dei risultati? Posso avere ulteriori suggerimenti?

    • Carissima Maria, non c'è mai una via 'giusta' in assoluto e nessuno nella vita può dirci se le nostre scelte sono 'giuste' o 'sbagliate'. L'importante è che vadano bene per noi e che, queste scelte, siano coerenti con i nostri valori. Louise Hay afferma che Dio opera anche tramite la mano dei medici, sapendo che la strada che lei ha scelto non è certo l'unica. Invece di scegliere tra la medicina tradizionale e i metodi di guarigione alternativa perchè non prendere in considerazione entrambi? L'importante è fare anche un lavoro sulle nostre credenze e cambiare lo 'schema mentale' della malattia perchè questa non si ripresenti. Continua ad usare le indicazioni di Louise e, allo stesso tempo, raccogli più informazioni possibili sull'operazione e sull'approccio tradizionale così che la tua scelta possa essere presa con tranquillità e consapevolezza! Un abbraccio e buona guarigione….

  14. è un periodo che ho tutti i muscoli del corpo rigidi..cosa pensare…cosa fare''

    • Ciao Anna!
      Muscoli: Resistenza alle nuove esperienze. I muscoli rappresentano la capacità di muoversi nella vita.
      VIVO LA VITA COME UNA DANZA GIOIOSA!
      Un abbraccio,
      Erica

  15. ho conosciuto nel 1993 Louise Hay. Ho avuto per regalo due libri importantissimi "puoi guarire la tua vita" e "il potere è in te" oltre alla musicassetta che sono stati il gradino di lancio per il cambiamento. In quel periodo venivo fuori da una storia matrimoniale lunga e violenta. Uscivo forte ma tutta da rifare, avevo tenuto per troppo tempo le emozioni represse per poter sopravvivere. Avevo paura di molte cose, molte non avevano fondamenta, ma avevo paura di tutto. Iniziai ad ascoltare la musicassetta di Louis Hay e mi resi conto del dolore e di quante emozioni negative avevo nascosto negli anni, l'ascoltavo ovunque, ma la sera a letto era una toccasana. I suoi libri con i suoi messaggi sul perdono, sull'autostima e sul potere di cui siamo dotati grazie al fatto che l'universo si prende cura di noi mi hanno riconsegnato la mia vita. Se solo avessi potuta conoscerla di persona!!

    • Grazie Ester per la tua bellissima testimonianza!! Hai proprio ragione: l'Universo si prende sempre cura di noi e noi siamo sempre al sicuro qualsiasi cosa accada…
      Un abbraccio,
      Erica

  16. …quando c'è un infiammazione generale …..in modo particolare naso ed occhi????grazie

    • L'infiammazione generale ha come causa probabile la paura. Vedere rosso. Avere pensieri infiammati. SCELGO DI ESSERE IN PACE E IN ARMONIA. IL MIO PENSIERO E' PACIFICO, CALMO E CENTRATO.
      Il naso rappresenta l'autoidentificazione e l'autoriconoscimento. IO RICONOSCO LA MIA CAPACITA' INTUITIVA. Più nello specifico si tratta di epistassi, occlusione o rinorrea? Se mi dici, ti faccio sapere più nel dettaglio.
      Gli occhi invece rappresentano la capacità di vedere chiaramente passato, presente e futuro. IO VEDO CON AMORE E GIOIA. SONO LIBERO/A. GUARDO AL FUTURO IN LIBERTA', POICHE' LA VITA E' ETERNA E COLMA DI GIOIA. VEDO CON OCCHI AMOREVOLI. NESSUNO PUO' FERIRMI.

    • Relativo al mio problema nasale sono soggetta a rinorrea .
      cosa significa ???ciao Anna

      • Rinorrea: Richiesta di aiuto. Richiesta interiore.
        MI AMO E MI CONFORTO IN UN MODO CHE MI E' CONGENIALE.
        Ciao Anna, un abbraccio!

Lascia un commento