Il lavoro con lo specchio

Posted by on Ago 18, 2009 in Gli Articoli di Ispirazione, Azione e Passione | 5 comments

Nel precedente post abbiamo brevemente accennato al lavoro con lo specchio divulgato da Louise Hay. Vediamo di approfondirlo un po’ meglio…

Lo specchio riflette sempre i nostri sentimenti per noi stessi

Louise lo considera uno strumento molto utile e afferma “gli specchi riflettono sempre i nostri sentimenti su noi stessi”. Essi ci mostrano infatti con chiarezza, gli aspetti che è necessario modificare se vogliamo vivere una vita felice e soddisfacente.

Abbiamo anche già parlato del potente lavoro con le affermazioni. Bene… immaginate di essere in grado di unire queste due semplici tecniche: come sarebbe se da oggi provaste a ripetervi ad alta voce le vostre affermazioni davanti ad uno specchio? Quando diciamo qualcosa di positivo su noi stessi mentre ci guardiamo allo specchio, abbiamo la possibilità di essere immediatamente consapevoli delle resistenze esistenti dentro di noi e possiamo così superarle rapidamente. Lo specchio riflette la nostra immagine, e guardandoci negli occhi, è più facile riuscire a raggiungere il nostro Io più profondo.

Il lavoro con lo specchio può esserci di aiuto in diverse situazioni:

  • Può essere un buon modo per cominciare la giornata: provate a mettervi di fronte allo specchio la mattina appena alzati e dirvi ‘Ti voglio bene. Che cosa posso fare per te oggi per renderti davvero felice? ‘Come abbiamo già detto, la nostra voce interiore potrebbe tardare un po’ a farsi sentire: a volte siamo così abituati a rimproverarci che, quando ci rivolgiamo un messaggio di gentilezza, non sappiamo nemmeno come rispondere. Magari ci vorrà un po’ di tempo, ma ricordiamoci che tutte le risposte sono già dentro di noi e che siamo sempre guidati: dobbiamo solo avere fiducia nelle nostre capacità e nella nostra saggezza interiore.
  • Possiamo correre davanti allo specchio ogni qualvolta succeda qualcosa di spiacevole, oppure quando siamo preoccupati o spaventati. Diciamoci semplicemente ‘Ti voglio bene comunque. Va tutto bene!’ Oppure ‘Io sono sempre al sicuro e protetto!’
  • Ugualmente, se succede qualcosa di positivo, possiamo usare lo specchio per riconoscere l’efficacia del nostro operato che ci ha permesso di vivere una bella esperienza e ringraziarci per questo ‘Grazie!! Ti ringrazio davvero moltissimo!’
  • Guardandoci allo specchio possiamo anche praticare il perdono verso noi stessi e verso gli altri. Potremmo per esempio dire ‘Io ti perdono …. (ed inserire il nostro nome o quello della persona che vogliamo perdonare) e ti libero!’ Quando perdoniamo e ci liberiamo della negatività che è in noi, è come se ci scrollassimo di dosso un grande peso: solo così possiamo poi aprire la porta all’amore. Se non riusciamo a perdonare noi stessi o gli altri per qualcosa che è avvenuto nel passato, non saremo in grado di vivere pienamente il presente e andare incontro al futuro con sentimenti di gioia e amore. Il perdono è prima di tutto un grande regalo che facciamo a noi stessi. Il perdono ci rende liberi!
  • Possiamo usare lo specchio anche per parlare con gli altri (il partner, il capo, un collega,…) soprattutto se siamo terrorizzati all’idea di farlo di persona. Mettetevi di fronte allo specchio, prendete qualche bel respiro profondo e cominciate a dire tutto quello che fin’ora avete taciuto per paura di venire giudicati, o perché vi è stato insegnato che ‘certe cose non si dicono’, oppure semplicemente perché vi siete sempre ripetuti ‘ forse non è il caso…. ’. Ora potete farlo, siete in un luogo protetto: siete solo voi e il vostro specchio. Potete finalmente dar voce ai sentimenti più profondi, lasciar andare le esperienze dolorose, e perdonare. L’importante è concludere il discorso chiedendo l’amore delle persone alle quali ci siamo rivolti, e la loro approvazione, poiché è proprio quello che desideriamo.

Soprattutto in questi ultimi due casi, potrebbe essere utile tenere a portata di mano dei fazzoletti nel caso vi venisse da piangere. Ricordatevi, qualsiasi sentimento dovesse emergere non abbiatene timore: lasciatelo venire fuori, datevi la possibilità di esprimerlo senza giudicarvi per questo. Semplicemente accettatevi per quello che siete e lasciate andare!

Rendete il lavoro con lo specchio un rituale divertente all’interno delle vostre giornate! Esprimete tutta la vostra gioia e la vostra gratitudine per voi stessi e per la vita.

Respirate… guardatevi negli occhi… e ditevi…

Io mi merito e accetto tutto il bene nella mia vita. Nel mio mondo tutto va bene!!!

5 Comments

  1. come si fa a volersi bene..io non lo so e forse non l’ho mai fatto. adesso tutti mi dicono devi volerti bene, ma come si fa? chi mi aiuta?

    • Ciao Emanuela in questo articolo e negli altri che trovi in questo sito ci sono un sacco di spunti utili ed esercizi pratici che puoi fare per iniziare a volerti bene! Ti consiglio di iniziare anche solo da un piccolo passo (per es. smettere di criticarti ed iniziare ad approvarti) e di metterlo in atto ogni giorno con costanza per almeno 28 giorni. Vedrai che nel giro di poco tempo inizierai già a vedere i primi miglioramenti… Buon lavoro! Un caro saluto. Erica

  2. credo che sia l’unico modo efficace per incominciare a vivere una vita che fino a questo momento avevi vissuto nel modo sbagliato, reprimendo qualsiasi sensazione bella o brutta..

  3. il lavoro allo specchio è efficace….ci vuole molta pazienza ed amore di se stesse. ciao Anna

Lascia un commento